Coles Bay e Parco Nazionale del Freycinet.

Come prima escursione fuori Hobart, voglio andare nella costa orientale, dove
tutti dicono sia quella più accessibile e ricca di bei posti da vedere.
Ovviamente non ho la macchina e con i mezzi pubblici è un po’ antipatico
organizzarsi, avrei dovuto farlo prima. Ma l’ostello mi consiglia una
compagnia che con dei pulmini, ti portano proprio nei posti più
visitati, così si rispamia tempo e soldi anche, si chiamano, Smash&Grab
Tasmania. Si parte la mattina e l’autista, Adrian,
un ragazzo di Perth, sembra
già molto simpatico e in gamba. Durante il viaggio verso la costa orientale, ci
racconta un po’ di storia e cosa potremo vedere nel parco naturale. Dopo un
po’ si ferma per farci vedere uno strano ponte, costruito pietra dopo pietra dai
deportati inglesi, si dice che questo terreno appartenesse ad un conte
abbastanza pignolo,
un giorno cadde da cavallo in questo punto perché il
terreno era instabile a causa di un ruscello che si allargava con la pioggia, così fece costruire un ponte tutto per lui!
Prima di arrivare al parco,ci fermiamo a Swansee, un piccolo villaggio sulla
baia, per ammirare tutto il panorama e organizzare il percorso da fare..
da qui
sembra lungo e faticoso.. una volta arrivati, il sentiero è piacevole, anche se in
salita è molto rilassante, il panorama si fa sempre più bello, anche se c’è un
po’ di foschia, e Adrian che ci spiega tutto, ci fa godere
ancora di più del posto.

Finalmente in cima, la vista della famosa Wineglass
Bay, vorrei scendere in spiaggia ma Adrian ci consiglia di non andare perchè
dall’altra sponda della baia è molto ventoso è non è per niente piacevole..
peccato! Tutto in torno la straordinaria bellezza della natura, con rocce dalla
forma strana che formano uno scenario particolare e dai colori che sembrano
un dipinto.

Se non possiamo andare nella costa est del parco, possiamo
sicuramente andare in quella occidentale, dove si trova un’altra baia
altrettanto bella e famosa, Coles Bay. Qui non c’è per niente vento, essendo
riparato, e il posto è molto particolare! Ottimo per pranzare in tutta tranquillità.
Io ne approfitto per raccogliere informazioni utili da Adrian per il mio prossimo viaggio nel lontano Ovest dell’Australia visto che lui è di là.. continuando a dirmi: Ma perché vuoi andare in quei posti vuoti e piatti, tu vieni dall’Italia!

Dopo ci dirigiamo su un’altra baia più a nord dove è interessante vedere come il muschio delle rocce vive a stretto contatto con i funghi locali, concedendo un colore arancio
fosforescente, del tutto insolito in particolare lungo il bordo delle rocce a
ridosso del mare.

Qui passiamo qui un paio d’ore, andando in giro per il
parco e le calette circostanti, le rocce erose dal vento, hanno veramente forme
strane e Adriam spesso ci dice che in questa area spesso è possibile avvistare
le balene! Prima di tornare ci fermiamo nella spiaggia di Oxford, per rilassarci, con la
vista di Mary Island, dove si trova il centro d’accoglienza per i famosi Diavoli
della Tasmania!
Perchè centro di cura??.. Lo scoprirete nella prossima puntata
del Vanigddaru! Ahah!
See ya!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in AUSTRALIA - Tasmania. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...