..Il coccodrillo come fa..???

Dirigendoci verso l’enorme parco,passiamo per le vie di Darwin così possiamo avere una prima idea della città e di tutto l’ambiente intorno. (questo cartello l’ho visto davvero, c’è scritto,”tranquillo, non correre, posso vedere la polvere che alzi!)
É decisamente diversissimo da Melbourne o Sydney: non sembra neanche una grande città, in effetti non lo è, ma quello che sembra è un’area disseminata di verde, palme e alberi esotici, sembra quasi la tailandia o cambogia, ma con i semafori e le macchine australiane.

A proposito, altro che macchine, qui si vedono solo fuoristrada e jeep, che ti fanno capire già lo stile di vita. Ogni tanto compare qualche casa, quasi nascosta da fauna, e poi silenzio! Le strade sono deserte e i colori vanno dall’arancio acceso al marroncino chiaro. Man mano che ci si allontana dal centro abitato, il paesaggio diventa più selvaggio e arido.. proprio come me l’immaginavo, deserto e infinito.

Prima tappa, Adelaide river, il famoso fiume dove si trovano i coccodrilli più pericolosi dell’Australia, poiché vivono allo stato brado. L’ingegnosità di sti pazzi australiani, ha fatto si che creassero un vero e proprio business con loro! In una capanna tutta diroccata, fatta di lamiera, in mezzo al niente, a ridosso del fiume (tipica australiana) organizzano giri in barca nel fiume, per osservare i temibili crocodiles, così un’altro tizio che sembra uscito dal film pure lui, ci porta sopra la barca e prima di partire ci spiega un po’ come comportarci: “… non sporgetevi ovviamente dal finestrino e rimanete sempre un po’ staccati dal bordo della barca, non tenete il braccio fuori dall finestrino, i coccodrilli non ci pensano due volte a saltare per mangiarvi e stasera ho un appuntamento con una tipa quindi non fatemi rimanere in obitorio per favore!Se avete bambini, teneteli sempre lontani dalla vista dei coccodrilli, loro vanno alla ricerca dei più deboli, e soprattutto una volta seduti e partiti, NON alzatevi andando da un lato all’altro della barca perchè, questa non è una nave da crociera e la barca si potrebbe piegare troppo verso l’acqua, e se qui entra uno di quelli, siamo tutti finiti!..”—
altro che crociera, qua se non si sta attenti veramente ci si lascia le penne! O Jesus!
Una ragazza tedesca in pantoloncini è la sua assistente e si accinge a fare dei lavori che di solito farebbe un marinaio.. si parte, siamo in mezzo al fiume dall’acqua torbida e per niente rassicurante, la barca sembra non fare acqua da nessunna parte, anche se avrei qualche dubbio, e Craig, la guida e timoniere ci racconta ancora di più sui coccodrilli e l’ambiente che ci appare ai nostri occhi, completamente selvaggio e naturale! Bellissimo!
Ecco il primo, è una femmina, si avvicina pian piano alla barca per dare un’occhiata al menù, come simpaticamente ci dice Craig, e poi un’altra femmina, si aggirano e ci guardano, mentre la ragazza si prepara per dare loro un pezzo di carne e giocare un po’. Sono proprio brutti! Alla vista della carne, cominciano a saltare per agguantarla e lo spettacolo inizia. Poi ci allontaniamo e finalmente vediamo un maschio, decisamente più grande e brutto delle femmine! Enorme direi, di circa 5 metri e ci sono anche quelli di 8 metri. Craig ci dice che questi sono decisamente i veri coccodrilli perchè vivono nel loro ambiente naturale e sono anche quelli più feroci, detti coccodrilli di acqua salata, e spesso non sono neanche abituati agli umani quindi non gli fanno paura per niente, anzi. Hanno una vita di merda a quanto pare, perchè fin dalla nascita non hanno nessun istinto alla famiglia e a socializzare, ogni coccodrillo vive solo per sé stesso e per mangiare, riposano poco e sono perennemente alla ricerca di cibo, anche quando sono sazi; possono rimanere senza mangiare per un po’ cosa abbastanza rara per predatori come loro e quando sono disperati, si mangiano anche tra di loro, sono anche cannibali, e finalmente Crag ci spiega perchè si dice “ piangere come un coccodrillo dopo aver mangiato i propri cuccioli” perchè lo fanno veramente! Well, non piangono ovviamente ma spesso capita che la madre o il padre mangi i propri cuccioli, perchè non hanno nessun senso di famiglia o unione! Rispetto alla maggior parte degli altri animali. In effetti sono animali preistorici, e se ci pensi it’s amazing come siano ancora vivi dopo l’estinsione di tutti gli animali preistorici. La loro pelle infatti è durissima e piena di spuntoni, decisamente non bella da accarezzare!
E quando ti fissano fa veramente impressione! Craig ci dice che è sempre meglio non guardarli troppo quando ti fissano, lui ci racconta che è stato attaccato da uno di loro, uno dei più grandi dell’Adelaide river e spesso quando lo incotra, cerca sempre di nuotare lontano dalla barca, perchè hanno anche una memoria eccellente, non so se lo dice per farsi figo. Ma guarda caso, dopo averne visto un po’ saltare qua è là, appare lui, il capo! A quanto pare è il più pericoloso, infatti ha il muso giallo perchè è stato attaccato più volte ed è enorme!!! lunghissimo, //www.youtube.com/get_playerfa strano quando si immerge sottacqua e dopo un po’ intravedi la coda che segue la via.. si comporta anche diversamente dagli altri, come se tramasse qualcosa, non salta subito per prendere la carne ma si aggira, e compare all’improvviso dall’acqua facendo impaurire tutti sulla barca.. Minkia! //www.youtube.com/get_player
Questo è più furbo degli altri.. non vorrei proprio essere in acqua!!!
Dopo lo spettacolo dei coccodrilli, ci dirigiamo verso il piccolo approdo, e nel viaggio di ritorno, lanciano pezzi di carne per aria per attirare i bellissimi uccelli predatori che fanno delle acrobazie stupende e si fanno ammirare da molto vicino! Che spettacolo la natura e gli animali selvaggi! È proprio una bella esperienza! Prima di ritornare eccola, lei, la regina dei predatori, un’aquila! Non si avvicina come gli altri uccelli ma scruta dall’alto la scena, è bellissima! Non avevo mai visto un’aquila dal vivo..peccato che se ne sta lontana!//www.youtube.com/get_player

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in AUSTRALIA - Northen Territory (Territorio del Nord). Contrassegna il permalink.

Una risposta a ..Il coccodrillo come fa..???

  1. Anonimo ha detto:

    “hanno una vita di merda” ahahah spettacolo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...