Ballarat e la febbre dell’oro.

Una cosa che per noi è strana è che in Victoria come per il resto dell’Australia, oltre alla grande città di stato, non c’è proprio nessun’altra città interessante da vedere ovvero, in Italia siamo abituati ad uscire dai confini di una città e trovarci a pochi chilometri di distanza in un’altra città dove spesso per una persona nuova è interessante vedere, qui invece, oltre a Melbourne non c’è nessun’altra città abbastanza grande dove ci sia qualcosa di interessante. Del resto l’Australia non è un paese di bellezze d’arte o cultura, il bello dell’australia è la natura incontaminata, i paesaggi e gli animali così strani per noi. Ma per quanto riguarda le città, lascia proprio a desiderare, se ne hai vista una, le hai viste tutte! Sono tutte uguali e oltre a Melbourne e Syndey, le più interessanti, non credo che nelle altre grandi città, che si possono contare in una mano (Adelaide, Perth, Darwin e Brisbane)ci sia gran che di diverso. Quindi, un venerdì libero, visto che non avevo niente da fare, mi è balzato in testa di andare nella prima cittadina vicina, Ballarat, a 100 chilometri di distanza. Ballarat è famosa principalmente per la famosa febbre dell’oro verso la fine del 1800, quando sono stati scoperti giacimenti della preziosa pietra che l’hanno fatta diventare la principale città di emigrazione dove fiumi di persone vi si traferivano con la speranza di trovare l’oro e diventare ricchi.
Con il treno ci si mette un’ora e mezza, appena si arriva in città si nota lo stile vittoriano di quell’epoca che la caratterizza, del resto come Melbourne. Mi dirigo verso la via principale Sturt Street che taglia la città e dove si trovano i principali negozi e i soliti fast food. Sulla guida noto che c’è un lago, il Wendouree, dove hanno fatto le olimpiadi di canottaggio del 1956 circondato da villette molto carine. Faccio il giro di mezzo parco e mi fermo su un balconcino su di esso a fare la pausa pranzo, mentre litigo con i cigni neri che mi vogliono rubare il mio panino! Accanto si trovano i Botanic Garden, non molto grandi con la Prime Minister Avenue, cioè un viale costeggiato dai busti in bronzo di tutti i primi ministri dell’Australia fino ad oggi, c’è addirittura gia il busto di Michael Rudd, che tra l’altro si è appena dimesso, e la prossima settimana ci saranno appunto le elezioni per eleggere il nuovo primo ministro, in cui in testa c’è la Giulia Gillard, una donna cazzuta del partito laburista che sembra ben determinata.. chissà chi vincerà.
Faccio le foto con alcuni di loro tra cui con il mitico Lee Hawke, primo ministro negli anni ottanta, passato alla storia come uno del PM più bravi e apprezzati dagli australiani! Ed ha anche una faccia simpatica rispetto a tutti gli altri!
Dopo ciò.. è finito il mio giro a Ballarat.. ma è possibile? Sono ancora le 2!
(Questa casa nella foto a sinistra è molto australiana! voglio una così ahah)
Guardo un po’ sulla guida per cercare qualcosa da fare e noto che ci sarebbe una specie di museo all’aperto dove tutti sono vestiti in costume e recitano la vita nell’era vittoriana e della febbre dell’oro, con tutta la storia del periodo, questo sembra interessante, andiamo, ma sta dall’altra parte della città.. l’autobus?? figurati, il prossimo è tra 50 minuti… non mi va di aspettare tutto questo tempo! Inizio a camminare cercando di convincermi che non posso fare tutta la strada a piedi! E intanto cammino.. alla fine mi ritrovo a poche centinaia di metri da questo museo chiamato Sovereign Hill e fatto 30, facciamo 31, visto che è l’unico modo per andarci. Il museo è un po’ costoso ma faccio la prova a mostrare la mia tessera universitaria di Roma e ZaCChete! Sconto scudentesco ahahahahah dajeeee pago solo 30 dollari.
Sorveneing Hill è tipo un piccolo villaggio ricostruito seguendo l’immagine che era BallaraT a quel tempo, la via principale con i negozi e le persone vestite in costume che sembrano proprio svolgere la propria vita normale, il postino, il cocchiere che ti porta in giro con i cavalli, le ragazze che vanno in giro e i bambini che escono da scuola, il teatro e il barista, si può
veramente entrare nei negozi e comprare gli oggetti che vendono, tutto in stile fine ottocento! AHAH è tipo come il museo che ho visto a Swan Hill ma un po’ più grande e con più gente che recita realmente. Anche se dalle immagini degli opuscoli mi aspettavo più gente. Faccio un giro per il villaggio, entro nelle case, e nelle officne dell’oro, c’è anche un bowling e ne approfitto per fare un tiro! Nel fiumiciattolo si può anche provare a cercare l’oro con gli antichi strumenti.. chissà che si potrà trovare davvero ma è bello per un po’ provare quella sensazione di fortuna. Alle 15:30 c’è anche una rappresentazione della colata dell’oro in lingotto, e visto che ho ancora tempo, vado a fare un giro nel piccolo museo dell’oro dove possibile vedere un po’ la storia di Ballarat nel suo periodo florido e le dimensioni delle pepite d’oro trovate in quegli anni.
Quando arrivo alla fabbrica non c’è nessuno! Sono l’unico spettatore, allora chiedo al tizio di non preoccuparsi e non fa niente ma lui paziente svolge la sua rappresentazione solo per me, quindi ho anche questo piacere, è interessante vedere da vicino come si trasforrmava l’oro e pensate che con quei pochi grammi di pietra gialla si può comprare una casa! Tra mezz’ora c’è anche un giro dentro le miniere ma quando arrivo al posto, la guida che avrebbe dovuto fare il giro non ha avuto la stessa voglia dell’altro e con una scusa mi dice che non può fare il giro, io incazzato le faccio capire che lui dovrebbe farlo lo stesso anche se sono l’unica persona, poi lascio perdere, non mi va di litigare, dopo tutta sta camminata sono stanco, lo mando a quel paese e vado in segreteria del museo a notificare la negligenza!
Finisce la mia gita fuori porta a Ballarat, sono stanchissimo! Prendo il treno e me ne ritorno a Melbourne.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in AUSTRALIA - Victoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...