Hail storm

Va bene che ci sono 4 stagioni in un giorno..ma quello che è successo oggi mi sembra alquanto esagerato e ANORMALE!
Sabato 6 marzo, giornata calda e soleggiata. Faccio le mie lezioni come al solito e quando finisco alle 14 mi dirigo verso il centro dove mi aspetta Micaela con altri amici per andare ai Royal Botanic Gardens. Questo sarebbe stato il nostro programma…Ore 14:40, il sole splende, tanta gente in giro, non solo perchè è sabato ma perchè c’è il Moomba Festival, un festival per i bambini. Federation Square è troppo piena così ci diamo appuntamento sotto il ponte Princess, all’inizio del lungoYarra.. e meno male! Ho pensato poco dopo! Mentre percorro il ponte, mi accorgo che in lontananza, verso ovest, il cielo era un pò nuvoloso e la cosa strana è che era di colore VERDE smeraldo..mai visto un cielo così, “che bello” ho pensato e subito scatto una foto.. scendo le scale e mi fermo a guardare dei ragazzini che ballano una specie di hip hop con le bici..cool! ma mentre aspetto di incontrare Micaela.. passano esattamente 5 Minuti.. e quello che mi si presenta davanti è assolutamente da film catastrofico: prima vedo una specie di nebbia che scende fin giù al fiume coprendo tutta la visuale della città, non si vede più niente, si alza il vento, forte e comincia a grandinare, così violentemente che il fiume sembra un mare in tempesta!

Gandine grossa come pesche si abbatte viontemente sulla città, e insieme al vento creano una nuvola che entra velocemente dentro il Southbank (un lungofiume al coperto), il fiume si ingrossa e tutto ad un tratto la gente commincia a scappare da tutte le parti, prendendo i bambini tra le loro braccia e cercand di coprirli con quello che possono.. io non so che fare e seguo la massa verso l’albergo vicino quando anche i tombini strabbordano, l’acqua esce dappertutto, e non possiamo proseguire! c’è un gran caos per la forte grandine e il fiume sembra alzarzi ed entrare dentro il tunnel del Southbank.. SEMBRA LA FINE DEL MONDO!!!




In poco tempo la zona al coperto si riempie di gente fradicia, e i loro bambini che piangono, bagnati anche loro, tra sacchi della spazzatura per coprirsi e ombrelli rotti, ma comincia ad allagarsi tutto, le scale sembrano cascate dell’amazzonia e dai balconi cade anche la grandine che si è accumulata ai bordi.. siamo bloccati e il tempo sembra peggiorare! MA CHE COSA STA SUCCEDENDO?? mi viene da pensare!
Ma tutto questo non è normale! La tempesta continua per altri 10 minuti, mentre penso a tutta la gente che si trovava al festival con i bambini..poveri! Ma la cosa strana deve ancora venire. Cerco di contattare micaela che non era lontana da me e per fortuna anche lei era al coperto.. é tutto allagato, laghi e grandine dappertutto. Ci guardiamo in faccia senza dire una parola, siamo scioccati! Come per dire: Mah? É normale? Che cavolo è successo in 10 minuti?.. mentre parliamo ci accorgiamo di come la gente sembra quasi impassibile a tutto ciò.. sono fradici, scalzi e infreddoliti, ma tranquillamente camminano tra le pozzanghere, giocando anche a schizzarsi l’uno con l’altro tipo in spiaggia, alcuni scherzano fanni giochi d’acqua, a lanciarsi la grandine tipo neve, c’è chi balla dentro il lago che si è formato sul marciapiede e addirittuta (non sto scherzando) chi fa la doccia con l’acqua che scivola dal piano superiore della strada (dove c’è di tutto tranne l’igiene!). Alcuni rimangono in pantoloncini e si comportano come se fossero in spiaggia, mentre sul fiume si vedono pezzi di mobili, sedie e tavolini dei bar che galleggiano.. ogni tanto c’è un angolo pieno di grandine e le persone si fanno le foto e fanno le acrobazie.. pian piano realiziamo che la gente sembra quasi divertita dal questo disastro e ci ride sopra! Ci dirigiamo verso il casinò per andare ai bagni ad asciugarci e mentre la città è messa sottosopra, le persone continuano a fare tutto come se non fosse successo nulla, con i capelli bagnati e scalzi, vanno al bar a prendersi l’aperitivo o a far giocare i loro bambini con la grandine e le pozze d’acqua.. MAH.. e noi che andiamo in bagno ad asciugarci.. sembriamo quasi alieni.. io stasera ho una cena in famiglia, è meglio che inizi ad incamminarmi.

Ma non pensavo che sarebbe stato così complicato raggiungere la stazione Flinders: strade completamente allagate con mezzo metro di acqua e le macchine che a mala a pena riescono ad andare avanti, con l’acqua che copre tutte le ruote fino ai finestrini quasi (ma come fanno a non spegnersi? E non gli entra l’acqua all’interno? Mi viene di pensare..) mi guardo intorno stupito e incredulo, cerco di fare più foto possibili ma i panorama che si prospettano sembrano quasi irreali: Arrivo a Flinders street e mi fermo lì perchè noto che è completamente allagata! Macchine che galleggiano e autobus abbandonati anch’essi in balia dell’acqua che li ha travolti. C’è anche un tram bloccato con le porte aperte e l’acqua fino agli scalini.. eppure c’è chi ha il coraggio di provare ad attraversare Flinders street (anzi, il fiume Flinders potremmo dire) con la macchina o a piedi.. io dovrei trovare un modo per accedere alla stazione.. vedo che la gente prende una vicolo tra il fiume e la stazione, la percorro e noto che al lato c’è un’autofficina con una fila lunghissima di macchine con i vetri rotti dalla grandine.. quando ad un certo punto mi accorgo che la strada è allagata verso la fine, con auto bloccate nel lago di melma e acqua che si è formato.. questo è l’unico accesso alla stazione!come si fa?

Ci sarebbe la soluzione, salire sul muretto e camminare fino all’altra parte della strada dove comincia la salita verso la stazione.. ma non è così facile perchè a sinistra del muretto c’è il fiume e a destra il lago di melma appunto.. se non si tiene l’equilibrio, si casca di sotto e non so quale sia meglio! Non c’è scelta: forza e coraggio!
Di solito so tenere l’equilibrio, basta non pensare a cosa c’è sotto.. e poi ci sono altri ragazzi che lo fanno… ce la posso fare! Finalmente tra pozzanghere e altri ostacoli raggiungo la stazione.. scopro che i treni non partono!!! Molte stazioni sono allagate e mi dicono che la stazione di Southern Cross è danneggiata..e` crollato il soffitto!!! PORCA MISERIA! E adesso? Non mi resta che prendere il tram! Sempre se il 59 funziona! Corro subito verso Elisabeth street, il 59 va, ma è strapieno di gente.. d’altronde! Mentre percorro la strada di corsa, mi volto verso Flinders street allagata e non credo ai miei occhi: C’é UNA SIRENA CHE NUOTA!!!!!! Mi strofino gli occhi, ma è proprio una ragazza che si è messa il costume da sirena e sta nuotando nella strada allagata??? Più lontano uno con il canotto e remi e un altro fuori di capoccia con il salvagente.. No questi non stanno bene! La cosa siceramente mi diverte, si è strano notare la reazione di assoluta tranquillità che hanno di fronte a un evento alquanto rilevante, ma la particolarità del modo di fare degli australiani è proprio questa: non prendere mai troppo sul serio la vità e le cose che ci capitano, cercano sempre di farsi una risata o comunque di vedere il lato positivo delle cose. Questo lo reputo molto bello, noi magari avremmo creato una tragedia apocalittica, o ci saremmo infastiditi per un po` d`acqua nelle dentro le scarpe..qui le scarpe le buttano proprio, si fanno una risata e ci si divertono pure, hanno le case allagate, i tetti scoperchiati o la camera da letto inagibile ma che ci possiamo fare? Si aggiusterà tutto, e per ora approfittano di questo panorama insolito della città per divertirsi con le pozze d’acqua o i fiumi in strada..
tranquilli proprio!

That’s the australian way of life…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in AUSTRALIA - My Ozzy Life in Melbourne. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Hail storm

  1. Anonimo ha detto:

    un autobus pieno in stile roma insomma… chissà se c'era pure li qualcuno che si lamentava, litigandosi con chi vicino perchè non gli fa spazio abbastanza…in ogni caso, roba pazzesca!!

    Mi piace

  2. Aurelio ha detto:

    definately!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...