Viaggio in ITALIA

La competenza cross-culturale durante lo studio di una lingua straniera, permette di capire le differenze di una cultura diversa avendo maggior consapevolezza della propria..

In questa scuola ho avuto l’opportunità di conoscere tante persone da tutto il mondo in particolare dall’Europa. Con alcuni abbiamo organizzato serate e mangiate di pizza tutti insieme, in giro per Trastevere e locali del centro alla ricerca della pizza più buona, trascorrendo delle piacevoli serate. È stato bello perché quando ti puoi confrontare con tante culture è come se viaggiassi in tutti quei paesi arricchendo la tua conoscenza del mondo, e come direbbero gli studiosi addetti, ci si avvicini ad una visione relativista delle diverse culture.
Spesso noi italiani abbiamo una considerazione un po’ troppo negativa e drammatica del nostro paese, da una parte giustificata poiché vivendo i problemi dall’interno tendiamo a considerare il nostro bel paese come quello più corrotto e sfigato al mondo, poi guardando i nostri politici ci viene proprio
il vomito. Spesso quando pensiamo all’Italia, viene subito da pensare alla cattiva faccia della medaglia scolpita dalle vicende politiche nostrane, e storciamo il naso! Questo spesso ci porta a cancellare tutte le altre qualità che dimentichiamo o diamo per scontato, e che di solito si notano soltanto viaggiando e conoscendo a fondo altri paesi o culture. Beh, stando in compagnia con questi ragazzi, mi ha fatto riflettere su questo, ovvero sul lato bello e unico dell’Italia per cui le persone straniere sono sempre attratte: la cultura, l’arte e la storia, le nostre abitudini persino quelle più quotidiane e normali per noi come quella di prendere un caffè, la nostra ossessione verso la buona cucina e il rispetto delle tradizioni ancora vive nella nostra quotidianità da italiani.
Perfino la nostra gestualità e i modi di fare calorosi che ci contraddistinguono. Ho imparato molto da questi miei nuovi amici potendomi confrontare e imparare alcune cose della loro rispettiva cultura, è stato come viaggiare nei loro paesi, ed era molto bello quando elogiavano ogni cosa dell’Italia. Mi sentivo più orgoglioso di essere italiano.
Non saremo gli unici ad avere difetti, infondo la società perfetta non esiste, ma è importante confrontarsi e capire quali sono gli sbagli per poter tendere sempre al miglioramento. Credo che questa cosa sia importantissima, ecco perché viaggiare è fondamentale! Tutti dovrebbero avere questa facoltà di farlo, fin da piccoli. Si, la scuola è importante ma un viaggio ti sa dare cose che nessun insegnate ti sa dare! Sono stato sorpreso dall’amore che questi ragazzi avevano per il nostro paese, erano curiosi di imparare e sapere le tradizioni e la cultura nostrana e io ero felice di essere il loro referente per quello che potevo!
Se solo chi ci sta a capo, capisse il valore del confronto e della comunicazione, magari non ci sarebbero tutte queste ingiustizie e negatività, purtroppo quelle stesse persone si credono potenti e intelligenti, ma non hanno capito che il sapere non si trova nel mondo ovattato in cui loro stessi vivono!
Comunque, penso che da italiani, dovremmo avere più rispetto verso il nostro paese e la nostra cultura, così sapremo rispettare e capire le altre, anche quelle più diverse. L’Italia è nostra e da cittadini di questo grande paese dovremmo sempre combattere per migliorare le cose e difendere i nostri diritti, anche se i nostri nemici stanno sopra di noi.
Grazie a questa esperienza ho potuto capire tante piccole cose che sicuramente avranno rilevanza nella mia mente, e penso che anche loro siano stati contenti di aver condiviso bei momenti insieme, come i pomeriggi delle passeggiate d’arte in compagnia di una storica dell’arte che ci raccontava delle bellezze di Roma, e le serate spensierate nell’atmosfera unica di Trastevere notturna e la magia che solo questa città sa dare.
Viva l’Italia.

«Amo i tuoi mari splendidi e le tue Alpi sublimi, amo i tuoi monumenti solenni e le tue memorie immortali; amo la tua gloria e la tua bellezza» (Edmondo De Amicis, Cuore)

Dedicata a Mariachiara, Tiziana, Francesco, Heikki, Ceferino, Alfred, Francesca, Andreas, Emelie, Oscar, Anic, Philipp, Joel, Dennis, Isabel, Alba, Daniela, Eline, Stefano, Annefleur, Joe, Alexandra, Steve, e al mitico Agustin!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Viaggiando.... Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...