Great Ocean Road

È da quando sono venuto il primo giorno a Melbourne che volevo andare sulla Great Ocean road. È una strada storica con dei panorama stupendi ma soprattutto è la strada che passa per i famosi 12 apostoli, una delle attrazioni più conosciute dell’Australia, un po’ come l’Ulurù. Lo scorso lunedì io e Jonny abbiamo organizzato bene un tour e siamo partiti alla scoperta della famosa strada. Lunga circa 300 chilometri, parte da Torquey e arriva fino a Allansford e l’imbocco dista da Melbourne circa un’ora e mezza di macchina. Così ci siamo diretti subito laddove finisce, a Warrnambool, passando per Ballarat (famosa per l’università) e Lismore (un piccolo villaggio). Siamo andati prima al National park del Tower hill, un vulcano addormentato, dove abbiamo visto ancora i tipici animali dell’Australia, tra cui i Koala sempre assonnati, appollaiati sui rami.. ci guardavano e si riaddormentavano, poi ci guardavano di nuovo e ritornavano a dormire..che tajo! E poi Emù, ricci strani e anche un enorme canguro maschio che se ci puntava, a voglia di scappare! Ma fortunatamente se n’è andato saltellando dall’altra parte! Da lì in poi comincia la nostra scoperta verso la Grande strada oceanica! Come un serpente, si inoltra lungo la costa, circondata dal paesaggio del bush australiano. Abbiamo fatto diverse soste perchè di cose ce n’è da vedere, tutte più o meno rocce scolpite dalle onde dell’oceano e dal vento, dalle forme strane che insieme al paesaggio, gli danno un certo fascino, e quindi da Logan’s beach famosa per le balene che si possono avvistare solo d’inverno (giugno-settembre), lì si vedeva proprio che era oceano: onde altissime e acqua completamente gelata! Da lì ci siamo prolungati verso la Bay of islands, bay of Martyrs, the Grotto, una vera e
propria grotta scavata dall’oceano in mezzo alla baia e il famoso London bridge, una volta collegato alla costa, adesso in pezzo che lo collegava è crollato. Queste rocce infatti, sono molto mallealbili quindi, un po’ il vento un po’ la forza delle onde, dopo un po’ di tempo con l’erosione naturale, qualche pezzo casca! Anche uno dei dodici apostoli è cascato 3 anni fa, adesso è rimasto solo un cumulo di pietre in mezzo all’oceano ma anche se sono rimasti in 11, il nome è rimasto tale. Al tramonto eravamo lì, ma le nuvole non ci hanno fatto godere appieno del paesaggio. Però nonostante il tempo un po’ nuvolo abbiamo visto i pinguini che tornavano a riposarsi in spiaggia; che carini, li avevamo già visti a Philipp island a Gennaio, ma sono tanto teneri quando escono dall’acqua tutti insieme e camminano in gruppo come sanno fare loro, verso la spiaggia! Ahah. La notte seguente siamo andati a Port Campbel in un ostello dove abbiamo fatto un bbq con altra gente. La mattina seguente siamo tornati dagli apostoli e abbiamo guidato fino al primo apostolo dove la spiaggia più grande ci permetteva di fare una passeggiata. Un paesaggio stupendo dalla spiaggia, queste rocce sono enormi! Giganti in mezzo all’acqua! Veramente bello. Da lì ci siamo diretti verso Apollo Bay, una graziosa cittadina dove abbiamo pranzato e poi proseguendo per la Great Ocean fino a Lorne. Qui il tratto di strada si fa più tortuoso e ci regala dei paesaggi mozzafiato da circa 90 metri di altezza a strapiombo sull’oceano! Là vicino c’è una foresta pluviale, così ne approfittiamo per fare una passeggiata in questo piccolo mondo apparte, sembra di stare in amazzonia: alberi secolari ed enormi, clima umido, piante rigogliose: questa è vera natura! Da Lorne dritti verso la famosissima Bell’s Beach dove fanno il campinato di surf e quindi ottima per questa disciplina! Non vedo l’ora di vederla, tra l’altro notiamo che stanno costruendo il palco per l’evento fra poche settimane! Noo!!! voglio vederlo!!! scopriamo anche che qui hanno girato il famoso film “Point Break”, devo vederlo per forza!
E in questa magnifica spiaggia finisce il nostro tour sulla Great Ocean Road..un grande arco ne indica l’inizio e accanto una statua in memoria dei soldati caduti nella prima Guerra Mondiale, infatti non sapevamo che la strada è stata costruita dai soldati che sono tornati sani e salvi, ma senza lavoro, dalla Grande Guerra.. caspita! Siamo tornati a casa stravolti! Ma ben contenti di questo splendido giro sulla strada più famosa dell’Australia! Qui ci sono un sacco di bei posti ma le distanze sono enormi! Comunque la Great Ocean Road merita tanto! Ah! I Love this country!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in AUSTRALIA - Victoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...