Brisbane, la città sfigata!

La prima notte in van non è stata poi così male: Alice st. alla fine è stata tranquilla fino al mattino, Giordano era un po’ disturbato perchè non ha dormito bene per il caldo umido tutta la notte! Infatti mi sono svegliato e ho trovato il tettuccio tutto aperto e la portiera laterale socchiusa.. io nonostante il caldo, ho dormito come un sasso, e per chi mi conosce bene sa che posso dormire anche sugli scogli con il mare in tempesta! Solo che mi sono svegliato grondande di sudore! Faceva troppo caldo! Giordano aveva portato solo il materasso singolo per dormire in van (perchè ovviamente non sapeva di partire con me per la east coast!lui è partito da Melbourne e si è girato la costa fino a Sydney) quindi io me lo sono costruito, il McGaver in me ha fatto grandi opere nel Van Gigi: sopra i sediti tirati giù ho disteso il sacco a pelo di Giordan, poi sopra il lenzuolo che mi ero portato e di nuovo l’altro lenzuolo che avevo, così lo rendeva morbido, i piedi li appoggiavo nello spazio tra i due sedili anteriori e per cuscino ho preso la federa e l’ho riempita con il mio accappatorio: ed ecco il mio letto! Poi con tutti gli zaini davanti, Gigi era molto spazioso dietro, si stava una favola.. peccato per il risveglio non proprio da favola.. infatti Giordano quando va davanti si accorge che ci hanno fatto la multa! Pensavo che scherzasse ma era una vera multa! Per non aver pagato il parcheggio dalle 7.. 50 dollari!!! Ieri eravamo così stanchi che non ci siamo accorti che era un parcheggio a pagamento dalle 7 di mattina! Che palle! Vabbè; adesso la necessità di una bella doccia era più forte di mangiare! Ma dove possiamo andare? Giordano ha l’idea di andare in palestra, pagare l’entrata giornaliera (3$!) e farci la doccia là, e se ci scappa qualche esercizio non è male! Intanto facciamo colazione con i biscotti al cioccolato diventati cioccolata calda per la temperatura, e ci dirigiamo verso il parco del City Botanic Gardens per cercare i bagni.. il parco non è male, curato, disposto lungo il Brisbane river con le barche ormeggiate, ma quello che ci interessa adesso sono i bagni! Lì troviamo, non c’è nessuno, chiudiamo la porta e diventano nostri per un po’ di minuti! La scena era già comica ma quando Giordano mi dice: “Aurè, certo che te che fai l’assistente di volo, dai grandi alberghi di tutto il mondo sei passato a lavarti le ascelle nei bagni pubblici di Brisbane!!!” beh moriamo dal ridere! Ci voleva un filmino! Torniamo in van come dei barboni e decidiamo di andare in centro per visitare la città e magari decidere un po’ di posti da vedere: Giordano dice che a nord del Queensland ci sono delle isole bellissime chimate Whitesundays, dove c’è la Great Ocean Reef, una delle più belle al mondo, mentre a me hanno consigliato vivamente Fraser island, qui vicino Brisbane. Bene, andiamo a prendere informazioni: nella city non ci sono parcheggi liberi, sono a pagamento in quelli coperti, giriamo un po’ ma alla fine uno vale l’altro.
Brisbane è la terza città dell’Australia come grandezza anche se sembra un paese ingrandito che vuole diventare metropoli. Il centro a forma di U lungo il fiume e le strade che vanno da ovest ad est portano nomi di regine mentre da nord a sud portano nomi di re e principi (inglesi ovviamente). Il centro è la Queens street mall, una strada pedonale strapiena di negozi e ristoranti dove puoi trovare di tutto.. anche gente parecchio strana! Qui si vedevano certi personaggi! C’era un gruppo di ragazzi (sicuramente avevano preso qualcosa..) che barcollavano in mezzo alla strada, non si capiva se ballavano e stavano per cascare per terra, ma non c’era musica!alle 10 di mattina stavano già così! E poi chi parlava da solo, chi mezzo nudo camminava per la strada e nessuno se ne curava! Comunque ci dirigiamo verso un ufficio informazioni per sapere come raggiungere Fraser Island e Whitsundays e la tipa, gentilissima, ci dice che per andare lì bisogna prenotare la jeep e la barca, tra l’altro ci davano l’ostello per due notti dove volevamo noi, quindi prenotiamo subito 3 giorni a Fraser island e 2 giorni in barca alle Whitsunday, 400 dollari per capoccia: pochissimo!
Abbiamo fame! Entriamo in uno dei tanti department stores e cerchiamo qualcosa i decente da mangare, ma quando vado a prelevare i soldi dall’ATM, non so perchè ma non riesco.. allora mi dirigo in un altro ma anche lì lo stesso problema!neanche con la postpay riesco a prelevare, mi dice carta non abilitata.. umh.. giriamo per tutti gli ATM della zona ma nulla! Provo a chiamare subito le poste in italia, ma lì sono ancora le 3 di notte! Comincio a preoccuparmi e non so cosa fare! Mi sono visto dall’altra parte dl mondo senza una lira, Giordano comincia a dirmi di non preoccuparmi, casomai verso i soldi sul suo conto e poi me li preleva dal suo.. pensiamo varie alternative ma non posso stare in questa condizione!talmente che stavo con la testa altrove che quando dovevo ordinare la “pizza” in un fast food l’ho presa con chicken e pesto.. ma se po mangiare una pizza col pollo e pesto? vabbè infatti non era pizza quella là, e mentre Giordano mi guarda schifato mangiare quella roba, io mi sentivo perso, a brisbane con solo 20 dollari!Aiuto! Ritorniamo al parcheggio a prendere Gigi e quando andiamo a pagare rimaniamo allibiti: 28 dollari per solo 2 ore!!! ma che razza di parcheggio è? Ladri! Spostiamo subito Gigi in un altro parcheggio in strada (2 dollari per 2 ore!)per comprare delle cose e per andare in palestra a farci la doccia.. ma quando cominciamo a camminare non riusciamo a trovare un minimo supermercato, chiediamo in giro e stanno tutti fuori il centro, ma che città è?Hanno i negozi superfighi, elettronica, vestiti di marca e non c’è neanche un supermercato?? “Senti Giordà, andiamo via da sta città che già ci ha portato troppa sfiga!”di corsa riprendiamo Gigi e decidiamo di andare oggi pomeriggio a Hervey bay e farci la doccia ormai all’ostello! “Via Via da questa città sfigata!ma quante cose ci sono successe in meno di 20 ora che stiamo qua?e i matti, e la multa, il parcheggio ladro, il bancomat che non mi funziona più,e la gente strana, i supermercati inesistenti.. andiamo via!!!” In strada pianifichiamo un po’ l’itinerario e quando ci fermiamo in un’area di serizio e provo a prelevare.. funziona tutto!sono al settimo cielo! Finalmente non sarò più senza un soldo in Australia! “Hai visto Giordà, era Brisbane che ci portava sfiga!”

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in AUSTRALIA - Queensland. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...