Il sogno australiano diventa realtà

Non si posso descrivere le emozioni che ho provato oggi. Sapevo che avrei realizzato cosa stavo facendo solamente all’imbarco..
già da ieri è stato tutto un crescendo di emozioni, ho rivisto un po’ di amici che non vedevo da tempo e tutti mi hanno dato una grande energia. Stamattina ero in un’altra dimensione; quando Silvia mi ha accompagnato all’aeroporto non riuscivo a crederci, ero emozionatissimo e tesissimo!neanche per la mia laurea mi sentivo così, giuro!era un misto di sensazioni positive tutte insieme, tutte quelle che non avevo provato da quando avevo fatto il biglietto ad oggi!e poi le telefonate e i messaggi.. grazie a tutti di cuore!ma l’apice della felicità è stata al decollo da roma.. lì veramente pensavo di svenire dall’emozione, avevo la pelle d’oca fin sopra i capelli!sembrava che viaggiassi per la prima volta e che nn avevo visto in vita mia un aereo!il 340 della Cathay Pacific ha tirato fuori tutta la sua potenza e dolcemente ha spiccato il volo verso il cielo blu di Roma regalandomi dei panorama spettacolari: destinazione Hong Kong!
Io avevo il 69D ovvero l’ultimo posto della cabina, uno di quei posti tanto odiati dai passeggeri che a me sebravano di prima classe dalla contentezza! Con le parole e le note di “Time to pretend”, la colonna sonora di questo sogno che si sta per realizzare, inizia la mia avventura.l’aeromobile è stupendo, 3 classi, con i letti in First class e i monitor giganti. Mi presento all’equipaggio e già da subito mi esprimono la loro simpatia, sono tutti orientali e mi trattano con i guanti d’oro. Il volo e lungo e vorrei già cominciare a recuperare il fuso ma non riesco proprio a dormire, così passeggio un po’, mi guardo in torno e.. devo ammettere che guardando l’aereo un po’ di nostalgia mi viene.. ma appena penso a dove sto andando mi passa tutto.
Comincio a parlare con i ragazzi del crew, una di loro è troppo carina! Sembra più tailandese che cinese e con i suoi modi gentili è troppo bello vederla muovere in cabina.. peccato che è alta poco più di un metro!!!
ma la cosa inaspettata arriva quando il mio schermo e quello dei passeggeri seduti affianco a me non funziona. Loro due cominciano a lamentarsi mentre io sinceramente con tutta quella adrenalina addosso figurati se sto pensando allo schermo che nn funziona!ho la guida da leggermi altro che film da vedere! Gli assistenti di volo cominciano a esprimere il loro dispiacere e a riempirci di giornali, riviste sempre con il loro sorriso e la loro massima disponibilità!scene già viste in eurofly, mi viene da pensare ma loro sono fantastici! Dopo pochi minuti ci chiamano e ci consegnano un voucher: “Questo è un voucher di 50 dollari per poter comprare quello che vuoi dal nostro duty free.. per scusarci dell’inconveniente dello schermo rotto… “ io rimango senza parole.. non ci posso credere.. non so perchè ma penso subito a quando in eurofly non capitava di avere 3 schermi rotti ma 70! E tu ogni volta ti dovevi subire gli insulti dei passeggeri giustamente incazzati perchè non li aggiustavano mai e ovviamente i voucher non esistevano nemmeno! Che schifo!
Cmq il resto del volo l’ho passato chiaccherando con loro, mi hanno lasciato anche gli indirizzi e-mail per andarli a trovare se mi capiterà di passare da Hong Kong visto che questa volta ho il volo dopo 2 ore e non ho il tempo di visitare la città: simaticissimi! Ma non è finita!prima di scendere dall’aereo mi salutano come se mi conoscessimo da una vita e mi danno anche tre bottiglie d’acqua per il resto del viaggio e un regalino: un mini mazzo di carte da gioco della cathay!!!beh cosa devo dire di più, non poteva iniziare meglio!sono già strafelice!
adesso sono sopra il deserto australiano, sul 330 della Cathay (e che 330!super tecnologico!) tra meno di due ore sarò a Sydney! Purtoppo non ho con me le mie pastiglie per stimolare l’appetito dopo il jet leg infatti non ho mangiato un cavolo.. a mala a pena le due focaccine di rustichelli e qualche ciambella ar vino di ariccia che mi ha dato stefano ieri.. sono un po’ stanco e adesso non posso nascondere un po’ di timore per il fatto dell’alloggio!speriamo di trovare qualcosa domani, così sto più tranquillo.. forse non sarà così facile come pensavo ma ce la metterò tutta, non mi arrendo anche dall’altra parte del mondo!
Se ci penso ancora mi sembra tutto così strano, tutto così bello.. ed è tutto vero!
Sono al settimo cielo.. … Australia…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Australian dreaming. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Il sogno australiano diventa realtà

  1. Daniele_Longo ha detto:

    Grande Aurelio..qui fanno tutti il tifo per te!!!..Ti saluta anche Danilo..con il suo solito..”Auruz è un grande!!”..mi raccomando continua a tenerci aggiornati..questi post un giorno diventeranno un libro..magari lo possiamo intitolare “Dalla Fiaccarini agli Aborigeni”..un abbraccio..Daniele

    Mi piace

  2. Aurelio ha detto:

    ahahaha vojo i soooordiii ahaha mitica la fiaccarini!eh magari t’immagini scrivere un libro?ma ancora ho tutta l’avventura davanti..speriamo sempre meglio!quando avrò una mezzoretta di tempo scriverò di nuovo..qui sono sempre in giro fra spiagge, cose da vedere e party.. aaaaaaaa!!!BUON ANNO!!!!!

    Mi piace

  3. Elettra ha detto:

    Dato che sei quasi a 24 ore da qui il blog ci tiene aggiornati sulla tua vita…e meno male! Se no come facevo a sapere tutti gli sviluppi di questa avventura!Hai fatto bene a scegliere di seguire questo sogno, poche volte si riesce a fare ciò che si vuole veramente.Auguri di buon anno!La Picozza!

    Mi piace

  4. Aurelio ha detto:

    non pensare alle difficolta’.. punta il tuo obiettivo e Go Straight on!!! baci picozzella!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...